Parliamo d’amore?

Set 9th, 2019

Incontro-laboratorio di educazione sentimentale

Teatro delle Ariette

condotto da Paola Berselli e Stefano Pasquini

Quando: data da concordare
Dove: in classe e/o in spazi da concordare
Rivolto a: adolescenti dai 15 anni di età
Durata: 3 ore
Ingresso: gratuito

Pasolini girò Comizi d’amore negli anni sessanta. Si parlava di sesso, si parlava d’amore. Allora era scandaloso accostare queste due parole e la provocazione di Pasolini andò a segno.
Nel 2019, con gli adolescenti nati nel terzo millennio, vogliamo parlare d’amore e di sentimento. Oggi è scandaloso accostare queste due parole, a volte la parola sentimento è scandalosa anche da sola.
Il sentimento è l’elaborazione dell’emozione. L’amore provoca emozioni, i ragazzi cercano emozioni, ma non è facile elaborarle in sentimento.

L’incontro comincia con la visione del cortometraggio documentario Parliamo d’amore? (in treno) che Il Teatro delle Ariette ha realizzato nel novembre 2016 con una serie di video-interviste fatte a giovani sulla linea ferroviaria Bologna-Vignola.
Dopo una breve discussione verranno proposti giochi teatrali a partire dal libro di R. D. Laing Mi ami? per sperimentare, in azioni e parole, emozioni e sentimenti. Laing, teorico e maestro dell’antipsichiatria, illustra attraverso una serie di dialoghi i modi di relazione fra gli individui, cioè “sull’esperienza e il comportamento interpersonali”.
Ognuno di noi si fa del comportamento altrui un’idea soggettiva, che rappresenta la sua “esperienza” dell’altro”.

Chiediamo ai ragazzi di entrare nelle parole che altri hanno detto, che altri hanno scritto, di pronunciarle, di farle loro, di scoprire ciò che le fa sentire vicine o lontane.
Proponiamo ai ragazzi di fare, attraverso il gioco del teatro, l’esperienza diretta dell’elaborazione di emozioni e parole in sentimenti.