A YOUNG WOMAN WHO LIVED IN A SHOE

Set 11th, 2017

Martedì 13 marzo, ore 10,00


 

 

 

 

 

 

Scritto e diretto da Laura Pasetti
Coproduzione Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa, Charioteer Theatre

Charioteer Theatre propone un laboratorio-spettacolo in cui gli spettatori diventano spettATTORI. Una sorta di teatro partecipato che anziché mostrare lo spettacolo lo crea insieme alle classi che avranno lavorato sui materiali forniti dalla compagnia. Una storia di immigrazione ottocentesca che parte dal copione di A Young Woman Who lived in a Shoe a cui i ragazzi dovranno fornire parole, idee e pensieri.

L’appuntamento inizia con 20 minuti di workshop in cui verranno assegnati i ruoli, verranno consegnati alla protagonista i Sogni e le Memorie che dovrà portare con sé e si discuterà della messa in scena.  L’attrice vestirà i panni della migrante mentre una voce fuori campo guiderà i giovani attori nella storia, commenterà ciò che accade e darà voce ad alcuni personaggi. Alla fine, quando le cose si metteranno male, sarà il pubblico a trovare una soluzione e a fare lo sforzo di capire di cosa Young Woman ha bisogno per andare avanti.

Il teatro diventa così un canale in cui condividere un percorso nuovo, amplificato dall’uso della doppia lingua e dal doppio ruolo di spettatori e attori, in modo da rafforzare il significato della storia narrata e il ruolo del teatro in chiave didattica e formativa.

Tecniche: teatro in lingua inglese e italiana, laboratorio-spettacolo
Età: da 11 anni
Durata: 75 minuti

Charioteer Theatre è una compagnia teatrale internazionale oltre che un centro di formazione fondato nel 2005. Il suo obiettivo è quello di costruire ponti interculturali e di fornire esperienze teatrali uniche, consentendo così ad attori provenienti da tutta Europa di collaborare su progetti comuni. Le sue produzioni mirano a promuovere i Classici, rendendoli accessibili a una vasta gamma di persone provenienti da diverse culture e backgrounds differenti, sia qui che all’estero. Laura Pasetti, direttore artistico della compagnia, ha stabilito importanti collaborazioni con i più prestigiosi teatri italiani, concentrandosi sullo sviluppo di un repertorio per i giovani.